Protesi acustiche in Sardegna Sassari Alghero e Porto Torres

Domande frequenti

Che cos’è la terapia riabilitativa?

E’ una strategia di trattamento costituita da due elementi principali: counseling e terapia acustica; esse costituiscono una novità nel trattamento degli acufeni.

Quali sono i principi della riabilitazione?

Sono quelli di sfruttare la plasticità neuronale per agevolare i processi di abitudine per la quale la risposta ad uno stimolo ripetuto diminuisce.

Come riabilitiamo il cervello in termini pratici?

Il cervello viene riabilitato con sedute di counseling e terapia del suono.

Cosa significa abituarsi?

Significa rimuovere la percezione dell’acufene dalla coscienza dei pazienti.

Cosa implica il trattamento?

Il trattamento è personalizzato per ciascun paziente: implica approfondite spiegazioni del modello neurofisiologico dell’acufene e in taluni casi l’utilizzo di generatori di suono per un arricchimento sonoro dell’ambiente.

In che modo la terapia del suono aiuta a facilitare l’abitudine?

Riprogrammando le reti neuronali implicate nell’errata amplificazione dei segnali che diventano acufeni.

Sto utilizzando apparecchi acustici, come posso utilizzarne altri?

Per prima cosa bisogna verificare come sono regolati quelli in uso e in tal caso apportare delle modifiche in funzione dell’acufene. Se c’è necessità di sostituire gli apparecchi si procede in base alle esigenze di ascolto del paziente il tutto finalizzato alla terapia degli acufeni (per es. evitare l’occlusione, utilizzare apparecchi acustici digitali con amplificazioni non linerari.

Che cosa sono questi generatori di suono e come sono fatti?

Esistono diverse tipologie di generatori di suono: da quelli ambientali, al cuscino sonoro, ai generatori di suono personalizzati da posizionarsi dietro il padiglione auricolare.

Per quanto tempo si indossano i generatori di suono o gli apparecchi acustici durante la giornata?

Per gli utilizzatori di apparecchi acustici è consigliabile l’utilizzo degli apparecchi per tutta la giornata, in modo da ripristinare l’udito con conseguente stimolazione delle vie uditive in funzione dell’acufene.

Perché non si dovrebbero utilizzare auricolari in caso di iperacusia?

Perché occludendo le orecchie andiamo a sensibilizzare maggiormente il sistema uditivo, meccanismo controproducente per acufene e iperacusia.

Questo trattamento è coperto dal Sistema Sanitario Nazionale?

Il Sistema Sanitario Nazionale non offre la copertura del trattamento poiché non si riesce ad obiettivare la presenza dell’acufene con esami strumentali. Offre, nei casi previsti, la fornitura degli apparecchi acustici analogici o un contributo equivalente al valore di questi ultimi, per l’acquisto degli apparecchi acustici programmabili o digitali (cosiddetti apparecchi acustici riconducibili).